fbpx

L’arte della guerra. Il ruolo del Social Media Strategist

Un Social Media Strategist lo sa: posizionarsi sui social in maniera efficace è un risutato tutt’altro che immediato. Il like non serve a nulla, il commento è inutile. Ciò che conta è studiare la comunicazione.

Di Domenico Delli Compagni

Salve, sono Domenico Delli Compagni, conosciuto sul web con lo pseudonimo di Dellimellow, nella vita faccio il Social Media Strategist. E vi assicuro che i prodotti generati da questa figura professionale hanno certamente già incontrato i vostri percorsi online.

Social Media Strategist Dellimellow Domenico Delli Compagni

Il Social Media Stategist deve avere una buona conoscenza dei principali social media (ma anche di quelli di nicchia) senza essere però per forza uno specialista “tuttologo”. Nel suo lavoro, è probabile che abbia una forte specializzazione in almeno una delle principali piattaforme: nel mio caso sono specializzato in YouTube e Facebook.

Per svolgere al meglio la professione è necessario avere forte curiosità, voglia di formarsi e aggiornarsi continuamente, sperimentare, rompere le regole.

Cosa fa un Social Media Strategist?

È il professionista che decide quali sono i passi da fare all’interno degli spazi pubblicitari che è possibile acquistare sui social. Anche se ad uno sguardo distratto e inesperto tutto sembra essere dominato dai “like”, i veri obiettivi di marketing sono ben altri. Una strategia va modellata sulla base numerosi fattori e spesso ha un corposo numero di variabili e percorsi da seguire e da modificare costantemente. È un lavoro che si svolge dietro le quinte e che soltanto un occhio esperto può cogliere esternamente.

Spesso non si ha piena contezza delle difficoltà che si hanno nel creare strategie vincenti (ovvero: aumento del fatturato) e dunque si tende a banalizzare e a semplificare tutto. Certamente molti di voi (quelli che amministrano una pagina) si saranno trovati di fronte il celeberrimo bottone di Facebook “metti in evidenza il post” pensando di aver trovato in questo la chiave del successo pubblicitario.
Purtroppo non è così e gli strumenti utilizzati dai professionisti del settore sono molto complessi e accurati. E necessitano quindi di una preparazione approfondita.

Social Media Strategist lavoro coworking

Il sistema delle strategie è un processo integrato all’interno di un meccanismo che riguarda tutto il brand (dall’immagine coordinata ai contenuti proposti da un direttore artistico e un copywriter) ed il Social Media Strategist deve tenere conto di molteplici fattori, oltre a conoscere la lingua di tutti gli altri professionisti coinvolti all’interno della macchina pubblicitaria.

Non c’è un ricetta o uno standard, non ci sono maghi, non ci sono prezzi standardizzati. Lo studio è costante e tutto può contare numerose variazioni sulla base delle novità, delle caratteristiche e dei percorsi da seguire. La vera forza delle inserzioni online risiede nella possibilità di avere a disposizione dati sempre aggiornati e collegamenti fra tutte le piattaforme utilizzate. Un SMS è sempre impegnato nello studio di un settore che viaggia sempre di corsa.

Il fai-da-te vi porterà a spendere (soldi) e ad ottenere il nulla assoluto (i like). Questo vi farà credere che la pubblicità sui social sia in realtà inconsistente. Il consiglio è quello di non fermarsi ad osservare la superficie, ma di approfondire il discorso con la consulenza di un vero professionista.

Ti è piaciuto l’articolo? Potrebbero interessarti anche questi:

Disegnare come parlare

Veronica Malatesta Illustrazione Guerriera

COSA è “di DESIGN”?

Mario Alessiani Tavolo Design Carati Marble

Categories: Social media

Tags:,

Post Your Thoughts