fbpx

Togliere la luce per illuminare

Gianni Chiarini, un artista della luce nella giungla del set.

Direttore della fotografia, operatore di ripresa, fotografo. Diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia in Roma sotto la guida del Maestro Giuseppe Rotunno, oggi lavora per produzioni Netflix e Disney.

 

Vivere Freelance è un format nel quale coinvolgiamo i migliori professionisti del settore creativo in un incontro informale, gratuito e aperto al pubblico.

Quello del direttore della fotografia è un lavoro fatto di delicati equilibri. Bisogna stare un passo dietro il regista e tre passi dietro la storia, ed è da quella distanza che riveste tutta la sua fondamentale importanza.

Ce lo ha spiegato Gianni Chiarini, diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia in Roma e fratello del nostro Marco, vecchia conoscenza di Wide Open.

Gianni Chiarini intervistato da Wide Open Coworking per Vivere Freelance

Con lui è stata una chiacchierata a tutto tondo, in cui ci ha raccontato le tante sfaccettature dell’industria delle produzioni audiovisive, un ambiente di lavoro in cui si mescolano arte ed industria, sensibilità e professionalità, logiche economiche con velleità del genio, la spietatezza delle regole non scritte del set con la sua eterna magia.

Il nostro ospite per noi ha sollevato il velo sul mondo che c’è dietro tutto ciò che vediamo su schermo, l’imponente macchina produttiva che richiede a tutte le maestranze di incastrarsi come ingranaggi, lavorare con precisione e professionalità, ognuno al proprio posto e tutti insieme verso l’obiettivo comune.

Per far parte di quella che è a tutti gli effetti un’industria, anche se artistica, il talento non basta. Gianni ce lo dice chiaramente: servono rigore, dedizione, preparazione ed intelligenza, in un mondo professionale dove il margine d’errore è ridottissimo, ed in cui ogni giorno, in ogni scelta, ci si gioca la carriera.

il direttore della fotografia Gianni Chiarini a Vivere Freelance

 

Il direttore della fotografia emerge così in tutta la sua importanza. Un artigiano della luce, un artista del colore. Una figura che però non può fare a meno di tenere a mente responsabilità, gerarchie, doveri, rapporti umani e lavorativi.
Fondamentale è anche lo studio, il continuo lavoro di preparazione, stimolare l’occhio a nuove sensibilità, sapendo trarre ispirazione tanto dai dipinti più eleganti quanto dalle foto che si incrociano quotidianamente su Instagram.

Curiosità e aneddoti sono stati numerosissimi, potete recuperarli nel video:

La lezione è stata tra le più preziose, tanto per i semplici amanti del cinema, quanto per chi volesse conoscere pregi e difetti di un mestiere che del Vivere Freelance è la quintessenza.

Un enorme ringraziamento a Gianni da parte di Wide Open.

 

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Potrebbero interessarti anche questi:

Disegnare un film. Incontro con Cristiano Donzelli.

donzelli cristiano a vivere freelance Direttore Fotografia

Si, l’influencer è un lavoro vero. Incontro con Giorgia Di Basilio.

 

Giorgia Di Basilio Vivere Freelance per Wide Open Coworking Direttore Fotografia

Post Your Thoughts